Ordinanza a Teramo per traffico e sosta nelle zone interessate ai lavori dell’azienda 2i Rete Gas

Proseguono i lavori dell’azienda 2i Rete Gas, finalizzati alla realizzazione di nuovi allacci interrati; dopo gli interventi dei giorni scorsi nelle adiacenze di Via dei Cappuccini, gli stessi proseguiranno nelle prossime settimane lungo via L. Brigiotti e via C. Forti a Teramo.

Per consentire l’effettuazione dei lavori, è stata emanata una Ordinanza che disciplina traffico e sosta nelle zone interessate.

I L S I N D A C O
VISTO
• gli artt. 6 e 7 del D. Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 [Nuovo Codice della Strada], e s.m.i., ove si evince che nei centri abitati i Comuni possono, con Ordinanza del Sindaco, stabilire obblighi, divieti e limitazioni di carattere temporaneo o permanente per ciascuna strada o tratto di essa, o per determinate categorie di utenti, in relazione alle esigenze della circolazione o alle caratteristiche strutturali delle strade, così come adottare provvedimenti atti a limitare la circolazione di tutte o di alcune categorie di veicoli per accertate e motivate esigenze di prevenzione degli inquinamenti e di tutela del patrimonio artistico, ambientale e naturale, nonché tenendo conto degli effetti del traffico sulla sicurezza della circolazione, sulla salute, sull’ordine pubblico, sul patrimonio ambientale e culturale e sul territorio;
• il D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 [Regolamento di Esecuzione e di Attuazione del Nuovo Codice della Strada], e s.m.i.;
• l’autorizzazione rilasciata dal Settore V con prot. n. 40138 del 28/07/2015;
PRESO ATTO
della richiesta avanzata in data 23 maggio 2017 dalla 2i Rete Gas, nella persona del dott. Piergiorgio Leonetti, con cui si comunicava il cronoprogramma dei lavori finalizzati alla realizzazione degli allacci interrati relativamente alla nuova condotta lungo via L. Brigiotti e lungo via C. Forti;
RITENUTO
di dover adottare con urgenza e contingenza i provvedimenti in merito;
O R D I N A
1. dal 29 maggio 2017 al 30 maggio 2017:
• sia vietata la sosta a tutti i veicoli con pena aggiuntiva della rimozione coatta in via L. Brigiotti, nel tratto compreso tra via G. Pascoli e via G. Carducci;
• sia vietato il transito veicolare in via L. Brigiotti, nel tratto compreso tra via G. Pascoli e via G. Carducci, mediante transennatura disposta a norma della legislazione sui luoghi di lavori e sui cantieri, nonché con la materializzazione della segnaletica stradale temporanea prevista dal D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 , tra cui la “Barriera normale” (Figura II 392 Art. 32 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495), posta in corrispondenza dell’intersezione con via G. Carducci e dell’intersezione con via G. Pascoli;
• sia materializzato un percorso pedonale di larghezza non inferiore a 1,30 metri lungo il lato sinistro di via L. Brigiotti, nel tratto compreso tra via G. Pascoli e via G. Carducci;
• sia sempre consentito l’attraversamento veicolare e pedonale di via L. Brigiotti per i veicoli in transito lungo via G. Pascoli;
• sia sempre consentito il transito dei veicoli lungo via G. Carducci in corrispondenza dello sbocco di via L. Brigiotti;
2. dal 31 maggio 2017 al 16 giugno 2017:
• sia vietata la sosta a tutti i veicoli con pena aggiuntiva della rimozione coatta in via L. Brigiotti, nel tratto compreso tra via Trento e Trieste e via G. Pascoli;
• sia vietato il transito veicolare in via L. Brigiotti, nel tratto compreso tra via Trento e Trieste e via G. Pascoli, mediante transennatura disposta a norma della legislazione sui luoghi di lavori e sui cantieri, nonché con la materializzazione della segnaletica stradale temporanea prevista dal D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 , tra cui la “Barriera normale” (Figura II 392 Art. 32 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495), posta in corrispondenza dell’intersezione con via Trento e Trieste e dell’intersezione con via G. Pascoli;
• siano materializzati due percorsi pedonali di larghezza non inferiore a 1,00 metri lungo il lato sinistro e lungo il lato destro di via L. Brigiotti, nel tratto compreso tra via Trento e Trieste e via G. Pascoli;
• sia sempre consentito l’attraversamento veicolare e pedonale di via L. Brigiotti per i veicoli in transito lungo via G. Pascoli;
• sia sempre consentito il transito dei veicoli lungo via Trento e Trieste in corrispondenza dell’imbocco di via L. Brigiotti;
• sia sempre consentita la svolta in via C. Forti per i veicoli in transito lungo via Trento e Trieste;
3. dal 19 giugno 2017 al 21 giugno 2017:
• sia vietata la sosta a tutti i veicoli con pena aggiuntiva della rimozione coatta in via C. Forti, nel tratto compreso tra via Trento e Trieste e via G. Milli;
• sia vietato il transito veicolare in via C. Forti, nel tratto compreso tra via Trento e Trieste e via G. Milli, mediante transennatura disposta a norma della legislazione sui luoghi di lavori e sui cantieri, nonché con la materializzazione della segnaletica stradale temporanea prevista dal D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 , tra cui la “Barriera normale” (Figura II 392 Art. 32 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495), posta in corrispondenza dell’intersezione con via Trento e Trieste e dell’intersezione con via G. Milli;
• siano materializzati due percorsi pedonali di larghezza non inferiore a 1,00 metri lungo il lato sinistro e lungo il lato destro di via C. Forti, nel tratto compreso tra via Trento e Trieste e via G. Milli;
• sia sempre consentito l’attraversamento veicolare e pedonale di via C. Forti per i veicoli in transito lungo via G. Milli;
• sia sempre consentito il transito dei veicoli lungo via Trento e Trieste in corrispondenza dell’imbocco di via L. Brigiotti;
4. dal 22 giugno 2017 al 26 giugno 2017:
• sia vietata la sosta a tutti i veicoli con pena aggiuntiva della rimozione coatta in via C. Forti, nel tratto compreso tra via G. Milli e via G. Paladini;
• sia vietato il transito veicolare in via C. Forti, nel tratto compreso tra via G. Milli e via G. Paladini, mediante transennatura disposta a norma della legislazione sui luoghi di lavori e sui cantieri, nonché con la materializzazione della segnaletica stradale temporanea prevista dal D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 , tra cui la “Barriera normale” (Figura II 392 Art. 32 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495), posta in corrispondenza dell’intersezione con via G. Milli e dell’intersezione con via G. Paladini;
• sia materializzato un percorso pedonale di larghezza non inferiore a 1,30 metri lungo il lato sinistro di via C. Forti, nel tratto compreso tra via G. Milli e via G. Paladini;
• sia sempre consentito l’attraversamento veicolare e pedonale di via C. Forti per i veicoli in transito lungo via G. Milli;
• sia sempre consentito l’attraversamento veicolare e pedonale di via C. Forti per i veicoli in transito lungo via G. Paladini;
5. dal 27 giugno 2017 al 30 giugno 2017:
• sia vietata la sosta a tutti i veicoli con pena aggiuntiva della rimozione coatta in via C. Forti, nel tratto compreso tra via G. Paladini e via G. D’Annunzio;
• sia vietato il transito veicolare in via C. Forti, nel tratto compreso tra via G. Paladini e via G. D’Annunzio, mediante transennatura disposta a norma della legislazione sui luoghi di lavori e sui cantieri, nonché con la materializzazione della segnaletica stradale temporanea prevista dal D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495 , tra cui la “Barriera normale” (Figura II 392 Art. 32 del D.P.R. 16 dicembre 1992, n. 495), posta in corrispondenza dell’intersezione con via G. Paladini e dell’intersezione con via G. D’Annunzio;
• siano materializzati due percorsi pedonali di larghezza non inferiore a 1,00 metri lungo il lato sinistro e lungo il lato destro di via C. Forti, nel tratto compreso tra via G. Paladini e via G. D’Annunzio;
• sia sempre consentito l’attraversamento veicolare e pedonale di via C. Forti per i veicoli in transito lungo via G. Paladini;
• sia sempre consentito l’attraversamento veicolare e pedonale di via C. Forti per i veicoli in transito lungo via G. D’Annunzio.

La presente Ordinanza sarà resa nota agli utenti della strada mediante l’apposizione della opportuna segnaletica prevista dal Codice della Strada, posta almeno 48 ore prima dell’avvio delle lavorazioni su paline mobili da parte della 2i Rete Gas.

La 2i Rete Gas, nella persona del dott. Piergiorgio Leonetti, dovrà comunicare a mezzo fax (0861.324321) al Comando di Polizia Municipale l’avvenuta apposizione della segnaletica summenzionata.

La presente Ordinanza deve essere notificata:
• al Sig. Questore della Provincia di Teramo;
• al Sig. Comandante del Comando Provinciale Carabinieri di Teramo;
• al Sig. Comandante del Comando Provinciale VV.F. di Teramo;
• al sig. Comandante del Comando di Polizia Municipale di Teramo;
• al Settore V (Ufficio tecnico) del Comune di Teramo;

Il Corpo di Polizia Municipale, unitamente agli altri soggetti individuati all’art. 12 del D. Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 [Nuovo Codice della Strada], e s.m.i., è incaricato del controllo, affinché alla presente Ordinanza venga data esecuzione.

DALLA RESIDENZA CIVICA

I L S I N D A C O

Sul presente provvedimento si esprime, ai sensi dell’art. 147 bis del D.Lgs. n. 267/2000, parere di regolarità tecnica, attestando la regolarità e la correttezza dell’azione amministrativa.

Il Dirigente del Settore V

Annunci

Informazioni su Antonella Gaita

Giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Comune e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...