Valerio Pelusi (Futuro In) risponde ad Alfredo Caccioni

Destano sorpresa, o forse a questo punto no, le parole di Alfredo Caccioni. E ciò soprattutto per la scarsa eleganza, che si traduce nella incapacità di comprendere lo stile, forse fin troppo signorile, con cui la lista di Futuro In lo ha trattato“, afferma il Coordinatore comunale di Futuro In, Valerio Pelusi.

E allora, visto il poco apprezzamento, ci siano consentite alcune righe di eccezione nel mentre vorremmo invece dedicarci ai temi generali importanti per la città.
Se a dire che dalle nostre parti ci sia stato un deficit di condivisione politica è un signore che è stato assente al 90% delle riunioni (che sono state fatte a decine) si supera, e di tanto, il limite della comicità. Se a porre questioni di metodo, e ad avventurarsi addirittura sul tema dei “fini personali”, è un consigliere che nel 2014 è rientrato in Consiglio solo grazie ad una giunta a 9 con quattro assessori di Futuro In, per la quale soluzione ha attivato se stesso prodigandosi come mai accaduto per un problema della città, si sfiora anche il ridicolo. Se sul pulpito sale un consigliere che ha fatto più interviste per questioni di prossimità geografica e lavorativa (come non ricordare la polemica esilarante sui genitori che parcheggiavano nei pressi della Molinari dove erano stati spostati i bambini, che recavano fastidio…a chi ?!?) che interventi in aula, in ben 8 anni di presenza in Consiglio comunale, si trasmoda nel grottesco.
Comprendiamo il suo problema, ossia quello di essere leale con il Sindaco che ha sostenuto e con gli elettori che lo hanno votato, ovvero, in caso contrario, di trovare spiegazioni decenti per quello che sarebbe un atto di slealtà che farebbe sprofondare la città in un interminabile commissariamento.
Non si dia pena il Caccioni, il quale nella sua confusione ipotizza anche un ritorno nel gruppo di Futuro In: ora che l’abbiamo conosciuto meglio, e tenendo per noi il resto della copiosa monografia che potremmo scrivere, faremo volentieri a meno di lui.
E, se dovesse evitare di dire altre sciocchezze, torneremo anche all’eleganza e allo stile che ci hanno sempre contraddistinto, riportando il suo nome nel cono d’ombra che gli si addice“.

Annunci

Informazioni su Antonella Gaita

Giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...