Direzione Futuro Nereto: “Ci vuole chiarezza”

La lettura dell’ultimo articolo diffuso dal Sindaco Di Flavio, in risposta a quanto sostenuto dal Gruppo di Minoranza La Fonte Uniti per Nereto, impone anche al Gruppo consigliare Direzione Futuro Nereto di intervenire per cercare di riportare un minimo di chiarezza“, afferma Direzione Futuro NERETO.

Infatti, se come sostiene il Sindaco Di Flavio la minoranza ha la memoria corta, noi pensiamo che la l’attuale risicata maggioranza ha una memoria che mostra difficoltà di fissazione poiché dalla lettura si evidenzia che nuovi ricordi tendono a non fissarsi in modo da sostituirne per aggiornamento i vecchi.
Ricordiamo che ultimamente anche il M5s Nereto è intervenuto chiedendole pubblicamente le dimissioni.
Ed allora è per noi doveroso ricordare al Sindaco Di Flavio & c. che quando rassegnammo le nostre dimissioni, prendendo a ragion veduta le distanze dall’attuale maggioranza che sostenemmo appieno in campagna elettorale, in un passaggio l’ex Vice Sindaco scrisse… “Non condividendo questa leggera superficialità nell’affrontare il tema fondamentale del rispetto dei principi della legalità anche per quanto sopra esposto, faccio appello ad una categoria della responsabilità a me molto cara: la lealtà”.
Oggi, proprio per lealtà nei confronti di tutti quei cittadini neretesi che ci votarono, è forse arrivata l’ora che Lei, in qualità di Sindaco, guidi tutti gli amministratori verso la chiarezza facendo assumere ad ognuno le proprie responsabilità, politiche e non.
Se è stato richiesto l’intervento del Prefetto, sottoscritto anche dal gruppo Direzione Futuro Nereto, la responsabilità è solo Sua Sindaco… ma non tiri troppo la corda, ormai sfibrata, perché le motivazioni dovrebbero esserle ben chiare.
Lei sostiene che in passato non ha mai fatto ricorso all’intervento prefettizio! Non è forse perché non c’era e non ha trovato quelle gravi inadempienze che invece noi oggi ci troviamo ad affrontare? Se Lei le avesse trovate siamo certi che la Sua coscienza civica l’avrebbe convinta a rivolgersi al Prefetto, proprio per quel dovere morale che ogni amministratore ha nei confronti dei cittadini e che a Lei non manca.
Se poi qualcosa sfugge ed ha bisogno di un suggerimento, volendo parlare di mancato accesso agli atti, di convocazioni sbagliate, di Consigli comunali non convocati, di atti di giunta, di procedure di gara e di ciò che vorrà, Le consigliamo di mettere tutto all’ordine del giorno di un Consiglio comunale aperto dove ognuno, ma solo con carte alla mano e non come quando ha tenuto un monologo sul Romeo Menti del quale ancora non ne fornisce gli atti richiesti, chiarirà ogni punto con chiarezza dinanzi alla nostra comunità che oggi ci guarda ancora più sgomenta“.

Annunci

Informazioni su Antonella Gaita

Giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...