Le cooperative formano 14 coordinatori dei servizi per l’integrazione socio-sanitaria

Hanno ricevuto oggi l’attestato di frequenza i 14 partecipanti al corso di formazione per “Coordinatore dei servizi per l’integrazione socio-sanitaria” finanziato nell’ambito del Foncoop, il Fondo paritetico interprofessionale nazionale per la formazione continua nelle imprese cooperative.

Il corso è stato attuato dalla Leadercoop Formazione srl su richiesta delle cooperative Verdeacqua Nuovi Orizzonti, Consorzio Futura e Saima. L’organizzazione del corso – della durata di 80 ore – ha avuto lo scopo di formare figure di coordinamento per la gestione, il funzionamento, la promozione e la comunicazione di una rete di servizi integrati sul territorio in campo socio-sanitario.

L’esigenza di formare questo tipo di figure è nata in seno al Consorzio Sociale Isosan, che raggruppa alcune delle cooperative partecipanti al corso e sta strutturando una rete di servizi prioritariamente di integrazione socio–sanitaria per soddisfare i bisogni anche dell’utenza privata.

All’evento conclusivo del corso, che si è svolto stamattina nella sede della Leadercoop Formazione in via Franchi 11 a Teramo, hanno partecipato oltre agli allievi anche Giampiero Ledda, presidente del gruppo Leadercoop e di Confcooperative Teramo e al dottor Ercole Core, presidente del Consorzio Isosan e della Federazione Sanità di Confcooperative Abruzzo.

Vogliamo perseguire l’integrazione socio sanitaria attraverso la costruzione di una rete sul territorio che possa andare incontro alle esigenze di tutte quelle categorie socialmente più svantaggiate, come malati, anziani, minori e disabili – ha spiegato Core – questi obiettivi da due anni sono la mission di Isosan e della Federazione Sanità. La formazione si inserisce in questo quadro ed è di fondamentale importanza perché occorre strutturare del personale che sia in grado di dare non solo apporto professionale di alto livello ma anche di coordinare i servizi e creare un rapporto di fiducia con i possibili utenti delle varie aree territoriali. Sul fronte organizzativo partiranno presto dei servizi sia sociali che sanitari sul territorio a livello regionale grazie alla rete delle cooperative che aderiscono a Isosan e a costi accessibili per quella fascia di utenza che per reddito non rientra tra i servizi sociali offerti dal pubblico. Sono servizi che si integrano sia con il servizio sanitario che con il servizio sociale”.

Come gruppo Leadercoop e grazie all’esperienza nel campo dell’innovazione d’impresa stiamo sostenendo con tutte le nostre professionalità le imprese, i loro progetti di sviluppo e l’aumento delle competenze – ha detto Ledda – affinché il territorio teramano e regionale possa, con l’alta professionalizzazione e gli importanti dimensionamenti aziendali, far accrescere il Pil del settore socio sanitario tanto da conferire un reale sviluppo del sistema del welfare che tenga conto dei bisogni della persona e della famiglia”.

Informazioni su Antonella Gaita

Giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Corsi, Società e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...