La ASL di Teramo in festa con gli studenti, per combattere le malattie sessualmente trasmesse

Grande festa il 1° giugno, presso l’Istituto Alberghiero Crocetti-Cerulli di Giulianova, dove la ASL di Teramo celebrerà la conclusione di un importante progetto nazionale di prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse (MST).

Il progetto, promosso dal Ministero della Salute, dal titolo “PEER EDUCATION: PREVENZIONE DELLE INFEZIONI SESSUALMENTE TRASMISSIBILI”, ha visto la collaborazione tra la ASL teramana e cinque istituti di scuola media superiore (Liceo Scientifico e I.I.S. Alessandrini di Teramo, Liceo scientifico “Peano-Rosa“ di Nereto, I.I.S. “Crocetti-Cerulli”di Giulianova e I.I.S. “ Zoli “ di Atri), che, insieme, hanno intrapreso questo percorso di prevenzione e promozione della salute, diretto ai ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni.

Gli operatori sanitari afferenti ai Dipartimenti di Prevenzione e di Assistenza Territoriale, appositamente formati, hanno incontrato i ragazzi delle scuole per promuovere e realizzare quella che si chiama “peer education”, cioè educazione tra pari. L’idea è quella che siano proprio i ragazzi, quelli più adatti a promuovere comportamenti e stili di vita atti a prevenire le MST tra gli adolescenti.

Così, medici, psicologi, sociologi, ostetriche e assistenti sociali hanno informato e formato durante l’anno piccoli gruppi di alunni delle terze classi che si sono autocandidati, sviluppando e potenziando le loro abilità personali affinché essi stessi diventassero promotori di salute per le classi seconde.

L’educazione tra pari si è dimostrata una valida opportunità educativa grazie alla quale i ragazzi, divenuti protagonisti, hanno attivamente informato ed influenzato il resto del gruppo allo scopo di promuovere un cambiamento dei comportamenti a rischio, in un percorso di promozione del benessere socio affettivo per sé e per i coetanei.

Il 1° giugno, dunque, i ragazzi che hanno partecipato al progetto, nel corso della vivace e nutrita manifestazione organizzata per loro e che prevede non solo la presentazione delle attività che hanno promosso, ma anche musica dal vivo e un buffet preparato dagli stessi studenti dell’Istituto Alberghiero giuliese, riceveranno dalla ASL il “diploma peer”.

Il diploma diventa, così, un attestato a conferma dell’intenso lavoro svolto da questi ragazzi che, lavorando su se stessi con l’aiuto dei formatori Asl, sono riusciti ad inventare ed utilizzare strategie di comunicazione nuove e insperate per raggiungere i loro pari, nella sfera delle problematiche legate all’ affettività e alla sessualità.

Annunci

Informazioni su Antonella Gaita

Giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Sanità, Scuola e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...