Borsani a Spoltore: “Dall’Europa due miliardi per le piccole imprese”

Con Marina Febo a Bruxelles abbiamo lavorato molto sulla tutela dei consumatori e delle piccole e medie imprese all’interno della Commissione mercato interno“, ha spiegato Matteo Borsani di Confindustria Bruxelles, intervenuto stamane a Spoltore per sostenere la candidatura a Sindaco di Marina Febo.

In particolare, ci siamo spesi per ridurre i tempi di pagamento da parte degli enti pubblici. Mediamente, infatti, la Pubblica Amministrazione italiana salda le imprese fornitrici a 180 giorni, contro i 35 della Francia e i 15 della Finlandia. Con la nuova direttiva europea – ha aggiunto Borsani – obbligheremo la Pubblica Amministrazione a pagare entro 60 giorni inderogabili con un interesse dell’8 per cento, irrinunciabile e automatico, a partire dal primo giorno di ritardo”.

Il delegato di Confindustria Bruxelles ha specificato la difficoltà da parte dei Comuni, ad esempio, di adeguarsi ai nuovi termini di pagamento, prospettando alcune soluzioni possibili come la compensazione diretta, in base alla quale l’impresa potrebbe non pagare le tasse fino all’estinzione del debito da parte dell’ente pubblico. Altra novità attualmente al vaglio del Parlamento e del Consiglio europeo è il programma Cosme per la competitività delle imprese.

La Commissione europea ha presentato il progetto che, una volta approvato, sarà attuato nel periodo di programmazione finanziaria prossimo (2014,2020) – ha detto Borsani – La proposta si basa su due pilastri: il rafforzamento degli strumenti finanziari a garanzia dei prestiti di cui hanno bisogno le pmi e l’internazionalizzazione delle imprese. Avrà una dotazione finanziaria di circa 2,5 miliardi di cui 1,4 miliardi destinati agli strumenti finanziari. Un altro programma interessante – ha concluso Borsani – si chiama Orizzonte 2020. In questo caso l’ammontare è di circa 80 miliardi e andrà a sostenere l’innovazione e le imprese che vogliono presentare un prodotto o un servizio innovativo”.

Sono molte le opportunità a disposizione per le nostre imprese – ha detto la Febo – e una volta Sindaco riusciremo a sfruttarle. L’importante è cambiare approccio e mentalità perché l’Europa non è una banca, i fondi sono legati a progetti ed idee innovative provenienti dalle piccole e medie imprese”.

Alfredo Castiglione, vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico, ha sottolineato alcune importanti novità legate a due obiettivi: aumentare la competitività delle imprese investendo in innovazione e ricerca e dare respiro alle piccole aziende.

E’ stato approvato in Giunta – ha spiegato Castiglione – il bando per cinque nuovi poli d’innovazione di cui tre riguardano i settori del mobile, del chimico e dell’energia. Sarà pubblicato su gazzetta ufficiale i primi di maggio e resterà aperto per un mese. A questo è legato un altro bando da 3 milioni di euro per la ricerca e da 800 mila euro per i servizi, che sarà pubblicato a fine maggio”.

Informazioni su Antonella Gaita

Giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Abruzzo, Politica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...