Giulia Alberico e Simone Gambacorta: “Sicuramente ho rubato”

Esce per le Edizioni Duende di Giulianova “Sicuramente ho rubato”, un libro firmato a quattro mani dalla scrittrice Giulia Alberico e dal giornalista Simone Gambacorta.

Il volume raccoglie tre conversazioni sui libri, la scrittura creativa e la scuola italiana già apparse su giornali e riviste. “Sicuramente ho rubato” è il quinto titolo ospitato dalla collana “Piccoli quaderni”, diretta dallo stesso Gambacorta e inaugurata nel maggio 2011.

Nella sua nota introduttiva, Giulia Alberico afferma tra l’altro: «Con Simone Gambacorta, giovane e sorprendente critico letterario, ho condiviso attraverso queste interviste l’amore per la letteratura e la lettura. E anche diverse altre considerazioni: sulle cose presenti, sul vivere, sull’impegno culturale, sulla comune terra natìa. Vado fiera di questa amicizia e dell’essere entrambi convinti sostenitori di un mondo che non trascuri la civiltà della conversazione (parafrasando Craveri)».

Giulia Alberico – Nata a San Vito Chietino (Chieti) nel 1949, vive a Roma. Per trent’anni ha insegnato Lettere nelle scuole italiane. Ha esordito con la raccolta di racconti “Madrigale” (Sellerio, 1999) e ha firmato i romanzi “Il gioco della sorte” (Sellerio, 2002), “Come Sheherazade” (Rizzoli, 2004) e “Il vento caldo del Garbino” (Mondadori, 2008). Ha pubblicato anche “Il corpo gentile. Conversazione con Massimo Girotti” (Sossella, 2003), “I libri sono timidi” (Filema, 2007), che parla dell’amore per la lettura, e “Cuanta pasión!” (Mondadori, 2009), il cui sottotiolo recita “Storie di fatica, d’avventura e d’amore nella scuola pubblica italiana”.

Simone Gambacorta – Nato nel 1978, vive a Teramo. È giornalista, lavora nel settore Comunicazione e cultura della Banca di Teramo Bcc e si occupa di libri per la carta stampata, in televisione e nel web. Dal 2006 giurato del Premio Teramo per un racconto inedito, nel novembre 2011 è stato chiamato a dirigerlo e ne è stato nominato Segretario. Socio della Deputazione abruzzese di Storia Patria, tra il 2006 e il 2008 ha diretto a Teramo le tre edizioni del Festival letterario Lib[e]ri. Nel 2010 ha ricevuto il Premio Flaiano per la critica. È docente a contratto nella Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università di Teramo (aa 2011-12). Ha pubblicato, fra gli altri, “Short reviews. Note minime di un cronista letterario” (Galaad, 2009) e “Amici e poeti” (Duende, 2011).

Annunci

Informazioni su Antonella Gaita

Giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Libri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...