Pasquale Tiberii interviene sull’approvazione del Pef e relativa tariffa Tia 2012

Il consigliere comunale di Teramo, Pasquale Tiberii, interviene nel consiglio comunale di martedì 28 aprile 2012, in merito all’approvazione del Pef e relativa tariffa Tia 2012.

Ritengo doveroso esprimere il mio più convinto ringraziamento alla Team per la chiarezza espositiva e per l’impegno profuso nella predisposizione del Pef 2012 nonchè all’assessore Di Sabatino per la competente relazione introduttiva odierna sull’argomento.
Il tema di cui si discute è quello dell’approvazione del piano economico finanziario e della relativa tariffa Tia.
Come detto un documento quello del Pef che presenta notevoli elementi aggiuntivi rispetto agli scorsi anni avendo recepito una serie di chiarimenti e dettagli avanzati anche da noi consiglieri in passato.
Il tutto, ovviamente, ha comportato uno sforzo non di poco conto cui va dato merito e che consente di comprendere molto più agevolmente di prima come si giunge alla composizione delle singole voci di costo che poi determinano il costo complessivo dei singoli acronimi e pertanto i costi finali.
Un punto fermo da cui partire è che ovviamente il Pef si basa sui dati oggi disponibili e sulla base di tali dati come il consuntivo 2011;il documento è stato redatto nel rispetto del decreto Ronchi e ovviamente considerando gli obiettivi di legge nella raccolta differenziata e nell’auspicio che non vi siano modificazioni peggiorative legate ad esempio alla saturazione degli impianti oggi esistenti in quanto ciò di fatto comporterebbe un aumento dei costi di conferimento.
Si è ipotizzato una scenario alquanto realistico per il 2012 nella convinzione di poter ottenere un miglioramento di performance sia nei risultati che nell’impiantistica nella previsione certa di un aumento di raccolta differenziata pari al 65% mentre nel 2011 ci siamo assestati intorno al 63,90%.
Proprio questa percentuale cosi alta ha consentito un considerevole abbattimento delle eventuali imposte, c.d. ecotassa da 25€\t a 7,50€\t e, di questo, va dato merito ai cittadini teramani per l’impegno profuso ma anche alla stessa Team e al Comune per aver creduto nella scelta strategica del progetto porta a porta.
Tra i dati che emergono è evidente come sia prevista una riduzione della tariffa della Tia nella misura del 5%;una promessa mantenuta da questa amministrazione che l’anno scorso dinanzi all’aumento resosi necessario per il notevole aumento dei costi di conferimento aveva garantito che nel 2012 ci sarebbe stata una diminuzione e il Sindaco pubblicamente ci aveva messo la faccia.
Un plauso, pertanto, al Sindaco e alla Team per l’enorme lavoro svolto nel cercare, nonostante non siano modificate affatto le condizioni che avevano portato all’aumento, di prevedere questa riduzione per le utenze domestiche e quindi per andare incontro ai cittadini in questo momento particolarmente critico dal punto di vista economico.
A questo importante risultato a cui si è giunti lo si deve anche alla meritoria azione svolta dalla Team in termini di contezza effettiva della base imponibile; infatti la tariffa diminuisce alzando la base imponibile.
Bene ha fatto la Team ad inviare le 4000 lettere ai cittadini;certamente ci sono stati errori in alcune di queste comunicazioni, sicuramente ci sono stati disagi per i cittadini che in realtà erano perfettamente in regola ma certo è che sono stati scoperti anche numerosi evasori totali che non versavano la tariffa.
E’ auspicabile che la società con fermezza prosegua in questa attività in maniera costante e regolare in modo di avere la contezza della base imponibile e magari attraverso un confronto continuo con l’anagrafe tributaria al fine di rinvenire i potenziali contribuenti.
Quello che però deve essere ben chiaro a tutti è che, in momenti così difficili, per mantenere la barra dritta occorre essere prima ancora che politici degli ottimi amministratori.
E allora non posso che ribadire i complimenti al Sindaco e all’Assessore alle Finanze e alla Team che, dinanzi a criticità ben note per la situazione impiantistica nella Provincia di Teramo dove non esistono discariche per i rifiuti solidi urbani e dove si è costretti a portare i rifiuti solidi a Casoni fin quando disponibile e l’indifferenziato fuori provincia e fuori regione con notevoli costi di trasporto, proseguono primariamente in una attività di controllo della spesa e di un’attenta valutazione della situazione.
Tutti ricordiamo l’anno scorso, dinanzi all’aumento del costo della Tia, vi fu una strumentalizzazione politica e un attacco diretto al Sindaco reo di non aver mantenuto la promessa di diminuzione;forse l’unica colpa del Sindaco era quella di non essere stato un veggente in grado di prevedere l’indiscriminato aumento dei costi di conferimento che ci furono.
Ora la diminuzione per le famiglie teramane è una certezza e con lo sforzo di tutti nell’aumentare le percentuali di differenziata i risultati saranno ben visibili anche nel futuro.
Ecco, quindi, il mio pieno sostegno e il voto favorevole per l’approvazione del Pef e della relativa tariffa“.

Annunci

Informazioni su Antonella Gaita

Giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...