I Comuni dell’Alto Vomano insieme per far ripartire il 118 di Montorio ed Aprati

Dopo i tagli operati dalla Asl di Teramo, che dal 1 maggio 2011 aveva portato alla soppressione del servizio di emergenza notturna (dalle 20.00 alle 8.00) della postazione di Montorio e alla soppressione completa del servizio diurno, il sabato e la domenica (dalle 8.00 alle 20.00), di quella di Aprati, i comuni dell’Alto Vomano (Tossicia, Crognaleto, Fano Adriano, Pietracamela e Montorio capofila dell’iniziativa) hanno deciso, nonostante i tempi difficili, di coprire i costi per far ripartire il servizio di emergenza.

I Comuni dell’Alto Vomano, sostenuti anche dal Consorzio BIM e dalle postazioni di Montorio a Aprati che hanno effettuato una raccolta fondi, si sono suddivisi l’onere economico del taglio fino al 31 dicembre 2012. Con questa scelta, le Amministrazioni locali, andranno a sopperire ai 25.000 euro l’anno che la Asl ha tolto a Montorio e ai 9.000 euro annui di Aprati. Una somma sicuramente di poco conto per la Asl, che non ha tenuto conto di un servizio essenziale e vitale per un territorio fortemente disagiato per l’asprezza dei luoghi e per la difficile viabilità, d’estate molto frequentato dai turisti, né tanto meno della petizione popolare che ha visto più di 3.000 firme raccolte.

La nostra è stata una scelta senza esitazioni – ha detto il sindaco di Montorio Alessandro Di Giambattista a nome anche dei sindaci di Tossicia, Crognaleto, Fano e Pietracamela – la sicurezza dei nostri cittadini supera ogni difficoltà di bilancio e noi sindaci dell’Alto Vomano la poniamo al primo posto nell’interesse di tutta la collettività”.

Siamo soddisfatti dell’obbiettivo raggiunto – ha aggiunto Andrea Guizzetti consigliere comunale di Montorio promotore dell’iniziativa – grazie alla sensibilità di tutti i sindaci coinvolti, che ringraziamo come Amministrazione, ma grazie anche al sostegno dei cittadini stessi che hanno raccolto le firme e i fondi destinati alle due postazioni. Ora attendiamo un segnale dalla Asl”.

Annunci

Informazioni su Antonella Gaita

Giornalista
Questa voce è stata pubblicata in Comune, Sanità e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...